18. 12. 2018

Interpretariato

L’interpretazione è una forma di traduzione orale. L’interpretazione può essere simultanea o consecutiva.

Interpretazione simultanea

La nostra agezia mette a disposizione esperti per tutti i campi di interpretazione simultanea sia per il settore pubblico che privato, per i gruppi target, agenzie pubblicitarie, altri eventi pubblici, privati e simili:

L’interpretazione simultanea si svolge con l’aiuto di un interprete che nella cabina ascolta il relatore in una lingua e poi traduce simultaneamente in un’altra lingua, in tempo reale. In cabina ci sono solitamente due interpreti per una lingua ed intepretano alternandosi ogni mezz’ora. Gli interpreti devono lavorare in una cabina acusticamente isolata con l’aiuto delle cuffie e del microfono. Gli ascoltatori nella sala invece hanno delle cuffie che sono dotate di un tasto con cui possono accendere il microfono qualora vogliano porre una domanda all’interprete che a sua volta la rigirerà al relatore nella linuga straniera.

La nostra agenzia metterà a vostro servizio interpreti esperti e con lunga esperienza nel campo e che garantiranno il raggiungimento dei vostri obiettivi professionali.

Interpretazione consecutiva

L’interpretazione consecutiva è la forma di interpretazione più usata perché non necessita di ulteriori attrezzature come ad esempio per l’interpretazione simultanea (la cabina acusticamente isolata) o complesse pianificazioni a lungo termine.

L’interprete ascolta un pezzo di discorso del relatore e poi lo traduce nella lingua target. L’interpretazione consecutiva può svolgersi davanti ad un gruppo di persone (cosa sempre più frequente) o per una singola persona. L’interpretazione consecutiva si differenzia dalla simultanea perché non si svolge in tempo reale.

Interpretazione chucotage

Questa forma di interpretazione si utilizza soltanto quando uno o due partecipanti non parlano la lingua del relatore. In questo caso l’interprete è seduto vicino a questa persona (o a queste persone) e gli sussurra nell’orecchio la traduzione. Consigliamo di utilizzare questo tipo di tecnica soltanto nel caso in cui pochi partecipanti non capiscono la lingua ustata dal reatore e qualora essi non abbiano intenzione di fare a loro volta un discorso o delle domande (infatti in questo caso difficilmente si sentirebbe la traduzione a voce dell’interprete in una sala conferenze più ampia dove c’è un gran numero di ascoltatori).